Responsabile

Leo Alati

 

 

Corsivi Attualità Politica Cultura Umorismo Edicola programmi tv Treni Pagine bianche C. A. P. TuttoCittà Codice fiscale

 

C'era una volta l'Italia

 

A me sembra che agli occhi di una parte del mondo l’Italia abbia un peccato originale da scontare: quello di essere nata.
Gli accordi che a Plombières nel luglio del 1858 Napoleone III impose a Cavour erano chiari. Si trattava di creare una confederazione di Stati, con un regno del nord, uno del centro, il regno della due Sicilie, e il papato a cui sarebbe spettata la presidenza onoraria. Una confederazione dunque, non uno Stato unitario.

2 settembre 2017

Nuziante Mastrolia

Questa scena mi ricorda un mio cugino poliziotto, inviato anni fa in Sicilia a prestare soccorso dopo un terremoto. Aveva svolto il suo compito non solo con spirito di servizio, ma anche con la partecipazione umana di chi era sopravvissuto ad una alluvione che aveva distrutto la sua casa e il paese. Mi confidò il dolore che aveva provato quando, finita l'emergenza, era stato schierato con i suoi colleghi a reagire alle proteste dei terremotati con i manganelli.

27 agosto 2017

Leo Alati

 

 

Le enclave di Ceuta e Melilla

Nelle enclave di Ceuta e Melilla al fine di contrastare l’immigrazione illegale sono state costruite barriere alte sei metri; persone provenienti dall’Africa Subsahariana e dal Maghreb cercano di scavalcare questi muri e provano ad oltrepassare il Mediterraneo per raggiungere la Spagna. (Sara Mazzola - 27/9/2017)

Non è vero che «è vietato portar via tronchi e ghiaia dai fiumi»

la confluenza tra Dora Baltea e Po

Si può fare, ma bisogna chiedere l’autorizzazione. E gli ambientalisti non c’entrano nulla. (24/9/2017)

Vino, cibo e natura le forze vercellesi

Le guide turistiche esaltano la Valsesia e le risaie, ma anche l’arte e l’enogastronomia (24/8/2017)

 

 

 

Amici dei tempi buoni

Ma dove sono finiti quei politici locali e nazionali tra cui ministri, sottosegretari, deputati, senatori, il sindaco in fascia tricolore dell'epoca, che nel 2013 avevano partecipato alla inaugurazione in pompa magna dello stabilimento di Crescentino della Mossi e Ghisolfi, colosso della chimica? Dopo solo 4 anni il colosso è andato in crisi e non paga gli stipendi ai lavoratori. A portare loro solidarietà sono rimasti l'attuale amministrazione comunale di Crescentino e un consigliere della lista Avanti Lamporo. E gli altri? Tutti spariti: erano amici solo dei tempi buoni.

11 novembre 2017

Leo Alati

 

Come aiutare gli immigrati

Se gli immigrati islamici vengono da noi per cercare un mondo migliore di quello da cui fuggono è umano ed entro i limiti umani bisogna aiutarli ad inserirsi, ma se arrivano con l'intenzione di ricostruire da noi proprio quel mondo da cui scappano bisogna aiutarli rimandandoli a casa loro.

24 agosto 2017

Leo Alati

 

Gero Caldarelli

Qualche anno fa ho avuto modo di conoscerlo di persona: si stava togliendo il pupazzo del Gabibbo proprio nell'atrio davanti al mio studio. Lo invitai ad entrare e misi a sua disposizione una stanza. Ringraziò e si presentò con :"Sono lo sconosciuto più famoso d'Italia".

20 agosto 2017

Leo Alati

 

Alcune foto e vignette presenti in questo sito sono prese da internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se il soggetto o gli autori dovessero avere qualcosa in contrario alla pubblicazione, basta segnalarlo alla redazione, alla mail la_risaia@libero.it Si provvederà alla rimozione delle immagini.

© 2012La Risaia   La voce dei riformisti vercellesi

Webmaster & Design by Francesco Alati